logo inPinzimonio

Biodinamica

La produzione biodinamica fa riferimento alla cura del terreno tramite un composto di materiale organico come residui di potatura, liquame, letame o i rifiuti del giardinaggio come foglie ed erba, che permette al terreno di riacquistare tutti i sali minerali persi nella precedente coltivazione. Oltre a questo la coltivazione biodinamica prende in considerazione le varie fasi della luna, vi spiego meglio… Si crede che in base alle fasi lunari sia possibile organizzare nel miglior dei modi i raccolti, le semine e tutte le varie attività connesse a quest’ultime, escludendo l’utilizzo di nuove tecnologie. Gli obbiettivi di questi tipi di coltivazione sono legate all’importanza di mantenere una forte fertilità del terreno, piante sane e prodotti di alta qualità.

Lotta integrata

La coltivazione a lotta integrata è considerata un giusto compromesso tra una coltivazione biologica e quella invece dove vengono utilizzati fertilizzanti o comunque prodotti dannosi per l’uomo. A differenza della produzione biodinamica e biologica quest’ultima prevede l’uso di fitofarmaci poco o per niente tossici per l'uomo. I fitofarmaci sono tutti quei prodotti, di sintesi o naturali utilizzati per combattere malattie infettive delle piante, parassiti e piante infestanti, non danneggiando però gli insetti utili.

I nostri amici produttori sposano il nostro progetto usano gli stessi metodi produttivi.

Chat

La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies